Immagine Castelbuono, di nome e di fatto

Castelbuono, di nome e di fatto

22 Luglio 2019

C’è un luogo in Sicilia in cui è in corso una lenta ma costante piccola “rivoluzione”. È Castelbuono, un paese con poco più di 8 mila abitanti in provincia di Palermo, individuato anni fa per le sue significative potenzialità dalla Fondazione CON IL SUD per una sperimentazione di sviluppo locale “partecipato”. Per la prima volta, infatti, è la comunità a scegliere su quali idee investire.

Una cittadina inserita nella Strategia nazionale sulle aree interne, ma che nel tempo resiste più di altri allo spopolamento grazie un’intensa attività del Terzo settore e al suo fermento culturale. Al fresco della collina e a pochi chilometri dal mare, nel borgo siciliano posto nelle Madonie l’innovazione sociale, infatti, trova da tempo terreno fertile.

Non a caso, ormai da oltre 10 anni la raccolta differenziata porta a porta si fa in modo ecologico e originale grazie al supporto degli asini e al coinvolgimento di persone svantaggiate. Storica meta di villeggiatura per i palermitani, ottima cucina, grande fermento culturale e una presenza unica, quella della “manna”, una resina “miracolosa” raccolta in estate con tecniche antichissime solo dagli alberi di frassino di quest’area. Una sostanza preziosa, e molto costosa, dai mille usi: nella cosmetica, nella farmaceutica, nella produzione dolciaria. Una risorsa unica anche per lo sviluppo del territorio.

 

Foto Credits: Elisabetta Brian – “Istantanee da Castelbuono” – progetto Design in Town

Altre notizie che potrebbero interessarti.

Ypsigrock Castelbuono

Musica per tutti!

Nonostante le tante difficoltà tipiche dei piccoli paesi del Sud Italia, Castelbuono resiste più di altri allo spopolamento grazie [...]

vai alla notizia

Foto di Elisabetta Brian – “Istantanee da Castelbuono” – progetto Design in Town

Castelbuono: la rivoluzione lenta, ma rock

CON IL SUD CHE FA# 13° compleanno della Fondazione CON IL SUD 7-9 agosto 2019 Castelbuono (Pa) In tour nel Sud più bello, dove il rock [...]

vai alla notizia

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK