Immagine Cime di Rapa: lo street food pugliese che promuove l’integrazione

Cime di Rapa: lo street food pugliese che promuove l’integrazione

23 Giugno 2022

Provengono dalla Costa d’Avorio, dall’India o dal Bangladesh e si definiscono “spacciatori” dell’autentico gusto pugliese. Sono i ragazzi che animano i food truck di Cime di Rapa, il camioncino che durante manifestazioni ed eventi culturali e sportivi pugliesi propone i piatti tipici della tradizione gastronomica della regione.  

Cime di Rapa è un progetto sociale e ristorativo che unisce cultura gastronomica, tutela della biodiversità e etica del lavoro. L’iniziativa nasce nel 2017 dal percorso formativo “Food Truck”, sostenuto da Fondazione CON IL SUD con l’obiettivo di integrare ragazze e ragazzi provenienti da diverse parti del mondo nel mercato del lavoro, in particolare, nel settore ristorativo.

Nella Scuola di Cucina dell’Agenzia Formativa Ulisse si valorizzano le competenze e si sviluppano le capacità dei giovani, assicurando loro una reale opportunità lavorativa in Cime di Rapa, garantendo così una propria indipendenza economica ed un inserimento nel contesto sociale. Un esperimento riuscito che ha portato a una presenza stabile dei Food Truck per le piazze pugliesi e successivamente, nel 2020, all’apertura del locale cittadino “Cime di Rapa Urban“ a Lecce.

Food Truck

Non solo food: educazione ambientale, occupazione e recupero di ecotipi a rischio erosione

Nel 2021, il progetto entra anche nelle scuole. La nuova sfida si chiama Cime di Rapa Education: iniziative di educazione alimentare rivolte alle giovani generazioni. “Piccole Cime Crescono”, in particolare, è un percorso educativo pensato per i più piccoli, attraverso la costruzione di un orto didattico, dove “piccole cime” sono coordinate da educatori e farmer Cime di Rapa, con il fine di sostenere lo sviluppo di stili di vita corretti e attivare abitudini alimentari sane e sostenibili.

Dal suo avvio, Cime di Rapa ha creato occupazione stabile per 52 ragazzi e contribuito a recuperare oltre 100 ecotipi vegetali a rischio di erosione genetica. Un progetto che per il 2022 guarda alle nuove aperture dei punti ristorativi in diverse città italiane.

Altre notizie che potrebbero interessarti.

Carmelo Fanizza

#SullaStessaBarca: Rassegna stampa

Il viaggio in Puglia della Fondazione CON IL SUD ha avuto una buona copertura mediatica . Di seguito una serie di servizi e articoli [...]

vai alla notizia

cap salento

Un tour nel Salento sulle rotte della “sostenibilità”

SULLA STESSA BARCA “Tra il dire e il mare c’è di mezzo il fare” 30 giugno – 2 luglio 2022  Dopo l’interruzione dovuta alla pandemia, a [...]

vai alla notizia

Docufilm Social Film FUnd

“Qui non c’è niente di speciale”: il docufilm

Dal sud al nord dell’Italia c’è una sola via, di quelle strette, a senso unico. Dal sud Italia di solito si parte. Al sud, ancora oggi, [...]

vai alla notizia

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK